eventi e brand marketing

Cosa può fare l’Event Marketing per un Brand?

Pensi che il settore eventi sia il cugino sfigato del marketing tradizionale?
In verità il giro d’affari dell’event field sta crescendo in maniera esponenziale.

 

eventi e brand

 

Ma cos’è esattamente un evento?

Può essere una conferenza, un festival, un guerrilla marketing e molto altro, purché lo si consideri un “medium”, uno strumento di comunicazione che contamina elementi di marketing relazionale con strumenti interattivi, al fine di sviluppare un rapporto personale fra l’azienda e il suo target.
La forza di questo strumento strategico, infatti, è proprio l’alto coinvolgimento emotivo, che aiuta il brand a differenziarsi e stabilirsi nella mente del suo pubblico.

“Le feste erano il mio ambiente di lavoro. Erano il mio mercato, il mio campo di battaglia, dove stringere amicizie, incontrare amanti, concludere affari. Le feste sembravano qualcosa di frivolo e casuale e privo di forma, ma in realtà erano eventi con forme intricate e coreografie di prim’ordine. Nel mondo in cui ero cresciuto, le feste erano la superficie su cui si svolgeva la vita quotidiana.” (Bret Easton Ellis)

 

Come si fa un evento?
Se vostro nipote, che a fatica ha finito l’università, vi promette di ideare, organizzare e gestirne uno ad hoc per la vostra azienda, non cascateci!

 

eventi e brand

È meglio affidarsi ad un professionista, perché l’organizzazione di un evento aziendale di successo richiede davvero uno sforzo notevole, in termini di risorse, di tempo e di denaro.
Inoltre, c’è un iter molto serrato da seguire.

1) Pensare ai contenuti: cosa vogliamo comunicare?
2) Come comunicarli in maniera interessante?
3) Imbastire la parte progettuale dell’evento (fornitori, logistica ecc.)
4) Gestire l’evento in tutte le sue sfumature (hospitality, transfer, speech, costumer care, ecc).
5) Post Evento, richiesta contatti, conversioni, debrief.

Ora che abbiamo ben chiaro il cosa e il come, vediamo perché fare un evento.

Tutte le motivazioni di una attività di Event Marketing, possono essere suddivise in 4 macro categorie.

  1. Brand Awarness: utilizzare gli eventi per migliorare la propria reputazione e imprimere un brand nella mente del consumatore. Con le sponsorizzazioni ad esempio, si può associare il proprio marchio ad eventi del calibro del SuperBowl o del Festival di Cannes.
  2. Lead Generation: Quando si organizzano eventi per far compiere un’azione immediata al target, come, ad esempio, una prova di prodotti finalizzata all’acquisto.
  3. Educativo: il concetto di evento nasce come momento di condivisione di idee e pensieri. Un esempio? L’evento di lancio di un prodotto Apple. Durante questi avvenimenti viene venduta la vision del brand, e non il prodotto in sé.
  4. Networking: raggiungere direttamente i possibili clienti per lasciare un segno memorabile durante la loro giornata quotidiana. Un esempio importante è stato l’evento per sostenere la lotta al HIV a Milano.

event brand

 

Il mondo degli eventi è pur sempre una branca del Marketing non convenzionale e come disse Craig Davis:
“..Il pubblico non ha tempo di essere annoiato o tartassato dalla pubblicità vecchio stile”

E tu Raccontaci il tuo evento!

×

Comments are closed.